Un omaggio “nello stile” di Guy Lafleur

È stato su richiesta di Guy Lafleur e della sua famiglia che le canzoni L’essenzialedi Ginette Reno, e A modo miodi Frank Sinatra, è risuonato al Bell Center domenica sera durante il sobrio e toccante tributo al Demone Biondo.

• Leggi anche: Guy Lafleur (1951-2022): commovente tributo a un idolo

L’organizzazione canadese ha presentato un bellissimo addio a una delle sue più grandi leggende, prima dell’incontro con i Boston Bruins.

Mentre le immagini d’archivio dei momenti migliori della carriera del loro idolo sfilavano sul ghiaccio, gli spettatori hanno potuto ascoltare la sua canzone e cantante preferiti.

«È stato su richiesta di Guy e della sua famiglia», spiega il vicepresidente delle comunicazioni della canadese, Chantal Machabée.

L’organizzazione del canadese aveva anche invitato la signora Reno a venire a cantare L’essenziale domenica sera sulla pista di pattinaggio del Bell Center. “Ma non era disponibile”, sottolinea Chantal Machabée.

ammirazione reciproca

L’ammirazione reciproca che Guy Lafleur e Ginette Reno avevano l’uno per l’altro è nota da molto tempo. Venerdì, sulla sua pagina Facebook, Ginette Reno ha scritto di aver cantato “J’aime Guy, j’aime Guy” all’inizio della sua carriera.

“Sei stato il primo uomo a cui ho dichiarato il mio amore negli atti e probabilmente anche l’ultimo, continua l’interprete. Hai vissuto una vita che ti somigliava: piena di passione e intensità, piena di forza e coraggio. »

Pochi giorni fa, anche il Quebec Remparts ha reso omaggio a Guy Lafleur, al Videotron Center. Questa volta è la stanza Quelli che se ne vannosempre di Ginette Reno, che ha giocato su un montaggio di immagini d’archivio.

“Il ragazzo adorava Ginette. Erano due icone del Quebec”, ha detto il Tronco d’albero Michel Bergeron, che ce l’aveva allenato con i New York Rangers.

La sua canzone preferita

Per chi gli è vicino, Guy Lafleur avrebbe voluto che giocassimo A modo mio di Frank Sinatra durante il suo tributo finale davanti ai suoi fan.

Secondo Michel Bergeron, la canzone rappresentava il modo in cui Guy Lafleur ha condotto la sua carriera e ha vissuto la sua vita. “Guy ha sempre fatto la sua vita a modo suo. Era straordinario”, spiega Michel Bergeron.

Al funerale?

Per il momento non sappiamo se L’essenziale e A modo mio si esibirà al funerale di stato in onore di Guy Lafleur martedì 3 maggio.

“Non è ancora deciso, dice Chantal Machabée. Attualmente stiamo lavorando su tutta la logistica del funerale, come la lista degli invitati e il posizionamento dei media. Non siamo ancora entrati in quei dettagli. »

Parole significative

Guy Lafleur si è ritrovato molto nelle parole di A modo mio, di Frank Sinatra. Cos’era questa canzone del 1969 che è un adattamento della hit francese Come al solito ? Ecco una traduzione gratuita di alcune strofe.


FILE Guy Lafleur VARIA

A modo mio

A modo mio

E ora, la fine è vicina;

E ora che la fine è vicina;

E così affronto il sipario finale,

E affronto il sipario finale,

Amico mio, lo dirò chiaramente,

Amico mio, lo dirò ad alta voce,

Esporrò il mio caso, di cui sono certo.

Difenderò il mio caso, di cui sono certo.

Ho vissuto una vita piena.

Ho vissuto una vita piena.

Ho viaggiato in ogni autostrada;

ho percorso tutte le strade;

E più, molto più di questo,

E di più, molto di più,

Ho fatto a modo mio.

Ho fatto a modo mio.

Si rammarica, ne ho avuti alcuni;

Si rammarica, ne ho avuto alcuni;

Ma ripeto, troppo pochi per essere menzionati.

Ma ancora una volta, troppo poco per menzionarlo.

Ho fatto quello che dovevo

Ho fatto quello che dovevo

E l’ho fatto senza esenzione.

E l’ho realizzato senza che nulla mi abbia risparmiato.

Ho pianificato ogni corso charter;

Ho pianificato ogni iniziativa;

Ogni passo attento lungo la strada,

Ogni passo attento lungo il mio cammino,

E più, molto più di questo,

E di più, molto di più,

Ho fatto a modo mio.

Ho fatto a modo mio.

[…]

Pensare che ho fatto tutto questo;

Pensare che ho fatto tutto questo;

E posso dire – non in modo timido,

E mi permetto di dirlo – coraggiosamente,

No, oh no non io,

Oh no, la timidezza non è mia

Ho fatto a modo mio.

ho fatto a modo mio.

Perché cos’è un uomo, cos’ha?

Perché cos’è un uomo, cosa possiede?

Se non se stesso, allora non ha niente,

Se non se stesso, non ha niente,

[…]

Il disco mostra che ho preso i colpi,

La storia registra che ho preso i colpi,

E l’ho fatto a modo mio!

E che l’ho fatto a modo mio!

Add Comment