Scuole: milioni di dollari per i trailer

Diverse decine di milioni di dollari verranno spesi nei prossimi anni per ospitare gli studenti in unità modulari, comunemente chiamate “rimorchi”, perché le scuole sono straripanti o in costruzione. Nella sola regione del Quebec, ad essa saranno destinati 22 milioni di dollari.

• Leggi anche: I grandi progetti potrebbero subire ritardi

• Leggi anche: Gli insegnanti part-time complicano il compito di gestione

Al Capital Services Centre, 700 studenti delle scuole secondarie Roger-Comtois e Neuchâtel saranno ospitati in 24 aule prefabbricate questo autunno.

Tali strutture comprenderanno anche, per ciascuna delle due scuole, una mensa, due servizi igienici, un’area per gli armadietti e una sala personale.

Si tratta di una “soluzione temporanea per circa cinque-sei anni”, per “far fronte alla mancanza di spazio” in attesa della costruzione della scuola secondaria prevista a Sainte-Catherine-de-la-Jacques-Cartier, ha affermato il portavoce del centro servizi, Marie-Claude Lavoie.

Il centro di servizi della scuola ha dovuto presentare diverse richieste al Ministero dell’Istruzione prima che questo progetto di costruzione fosse finalmente autorizzato lo scorso autunno.

” Una fortuna “

Presso il centro servizi Première-Seigneuries, 900 studenti delle scuole secondarie saranno ospitati anche in classi temporanee fino all’apertura di una nuova scuola prevista per l’inizio dell’anno scolastico 2024.

Ai quattro angoli della provincia sono in corso una cinquantina di progetti di costruzione o ampliamento di scuole secondarie, ma è evidente che questi cantieri non sono stati realizzati abbastanza in fretta per evitare di dover ricorrere a questi famosi “rimorchi” che si stanno diffondendo sempre più, secondo la Federazione del Quebec dei direttori degli istituti di istruzione.

“Ce ne sono in abbondanza, in abbondanza, in abbondanza, in tutto il Quebec e costa una fortuna. Questo è il risultato di una pianificazione molto scarsa”, afferma il suo presidente, Nicolas Prévost. Questi soldi avrebbero potuto essere utilizzati per finanziare i servizi agli studenti o per costruire nuove scuole, si lamenta.

“Non stiamo andando abbastanza veloci”

Martin Maltais, professore di finanziamento e politica dell’istruzione all’UQAR ed ex vicedirettore nel gabinetto del ministro Jean-François Roberge, afferma da parte sua che il Consiglio del Tesoro deve “smetterla di bloccare e rallentare i progetti” di costruzione nella rete scolastica.

“Devono mettere il piede sull’acceleratore. Non stiamo andando abbastanza veloci”, dice.

Solo l’anno scorso sono stati spesi 40 milioni di dollari per l’affitto di spazi nella rete scolastica, indica il Ministero dell’Istruzione.

Dal 2018, l’importo speso per lavori di ristrutturazione e aggiunta di spazio è aumentato da $ 9 miliardi a $ 21 miliardi.

Il dipartimento dà la priorità agli investimenti “assegnandoli a progetti con le esigenze di spazio più urgenti”, afferma il suo portavoce, Bryan St-Louis.

Importi spesi in locali temporanei nei centri di servizio scolastico

LOCAZIONE

Capitale
12 milioni di dollari in un periodo di 5 anni

Prime Signorie
$ 9,8 milioni in un periodo di 2 anni

Montréal
$ 7,4 milioni in un periodo di 2 anni

Marie-Victorin
7 milioni di dollari in un periodo di 1 anno

Grandi Signorie
$ 3,2 milioni in un periodo di 1 anno

Margherita Bourgeoys
$ 2,2 milioni in un periodo di 2 anni

Fiume del Nord
$ 30,2 milioni in un periodo di 6 anni

Hai informazioni da condividere con noi su questa storia?

Hai uno scoop che potrebbe interessare i nostri lettori?

Scrivici a [email protected] o chiamaci direttamente al numero 1 800-63SCOOP.

Add Comment