MLS: Il CF Montreal si assicura la vittoria per 2-1 in casa dei New York Red Bulls

Sommario

Sabato è stato il compleanno di Wilfried Nancy e anche il giorno del primo rilascio ufficiale di Gabriel Gervais come Presidente e CEO del CF Montreal. I loro giocatori hanno fatto loro un bel regalo con l’aiuto, è vero, di un rivale.

Per la seconda volta nella sua storia, il CF Montreal ha raccolto punti in classifica alla Red Bull Arena grazie alla vittoria per 2-1 sui New York Red Bulls sabato pomeriggio.

L’8 maggio 2019, la squadra chiamata Montreal Impact ha ottenuto una vittoria con lo stesso punteggio. Nei suoi altri 11 tentativi, la squadra di Montreal aveva subito solo sconfitte, alcune delle quali con punteggi graffianti.

“E’ difficile fare una buona partita contro i Red Bulls perché hanno messo molta pressione. Abbiamo visto i primi 15 minuti, eravamo nei guai. Era un po’ difficile uscirne, essere un po’ più in alto per terra. Dopo aver incatenato tre o quattro passaggi consecutivi, abbiamo trovato un po’ il nostro gioco. Successivamente, abbiamo fatto ciò che doveva essere fatto “, ha analizzato Nancy per la prima volta.

“Penso che abbiamo giocato un buon calcio contro i Red Bulls, sapendo che non è facile giocarci contro. Certo, poteva andare molto meglio, ma oggi i giocatori hanno mostrato la loro personalità per ottenere questa vittoria. È a causa della resilienza che hanno. Ecco perché sono venuti oggi “, ha aggiunto il capo allenatore della squadra di Montreal.

Romell Quioto ha segnato il gol decisivo all’81’, a seguito di un’uscita disastrosa del portiere Carlos Coronel, che ha perso palla vicino al cerchio centrale mentre cercava di riavviare l’attacco di New York dopo una respinta di Rudy Camacho.

Dopo essersi ritrovato con la palla ai piedi, Quioto è riuscito a correre verso la porta avversaria e non ha avuto difficoltà a spingerla in una porta completamente deserta.

Camacho, sempre nel secondo tempo, ha segnato l’altro gol del CF Montreal (2-3-1) che ha siglato la seconda vittoria consecutiva e giocato la terza partita consecutiva senza subire sconfitte, tutte in trasferta.

Questa seconda vittoria consecutiva in trasferta ha permesso alla squadra di Montreal di eguagliare il punteggio di squadra ottenuto in altre quattro occasioni, nel 2013, 2015, 2019 e 2020.

Soprattutto, questa vittoria è stata acquisita dopo che il CF Montreal ha subito il primo gol, quello di Omir Fernandez contro Sebastian Breza al 14′.

I giocatori del CF Montreal avranno finalmente l’opportunità di recarsi allo stadio Saputo per la prima volta in questa stagione, sabato prossimo, mentre ospiteranno i Vancouver Whitecaps.

Un inizio doloroso

Con tutte le sconfitte accumulate negli anni alla Red Bull Arena, la squadra di Montreal potrebbe aver sviluppato un complesso di inferiorità. E durante la prima mezz’ora di gioco gli uomini di Wilfried Nancy hanno giocato, infatti, come se fossero complessi.

I giocatori del CF Montreal mancavano di coesione, moltiplicavano i passaggi sbagliati e trascorrevano quasi tutti quei 30 minuti in profondità nel loro territorio.

Controllando la palla nell’area di Montreal, i Red Bulls sono passati in vantaggio quando Fernandez ha sparato un tiro da circa 20 yard che sembrava deviare dal polpaccio di Camacho prima di cogliere Breza di sorpresa.

Poi, al 26′, con Breza fuori posizione dopo un tentativo fallito di intercettare un cross, Kei Kamara ha parato due gol ai tiri successivi di Aaron Long e Sean Nealis.

Non sappiamo se le parate di Kamara abbiano qualcosa a che fare con questo, ma il CF Montreal ha giocato molto meglio nell’ultimo quarto d’ora di gioco.

Tanto, infatti, che ha completato il primo tempo con più tiri tentati – sei a cinque – rispetto ai Red Bull.

Djordje Mihailovic, al 33′, e Kamal Miller, due minuti dopo, hanno buone occasioni per segnare, ma Coronel interviene ogni volta.

“(I Red Bulls) stanno esercitando molta pressione e abbiamo avuto difficoltà a uscire dal loro pressing. Abbiamo dovuto rompere un po’ il loro pressing, non ci siamo riusciti nei primi 15-20 minuti, siamo stati un po’ messi alle strette sulla nostra porta. Ma abbiamo tenuto duro, ci siamo accovacciati e non abbiamo subito questo secondo gol che avrebbe potuto essere complicato per noi “, ha descritto Camacho.

Dopo un avvio lento del secondo tempo, il CF Montreal ha pareggiato grazie al contributo di tre difensori al 71′.

Miller prima ha fatto scivolare la palla ad Alistair Johnston, che era abbastanza vicino a lui. Diresse la palla verso il centro dell’area di rigore, dove era scivolato Camacho.

Abilmente, con un colpo di testa, Camacho devia la palla alla destra di Coronel. La palla ha colpito l’interno del palo prima di rotolare nella parte posteriore della rete.

“C’erano Kamal e ‘Ali’ a lato, ero già davanti, quindi ho deciso di restare. Ecco, ho fatto bene. Abbiamo segnato, ci sono tre difensori in azione. È bello! Camacho ha descritto.

Dieci minuti dopo, Coronel ha commesso il suo incredibile errore e il CF Montreal è riuscito a proteggere il vantaggio.

Add Comment