[EN IMAGES] FEQ: Pubblico in fiamme per Marshmello

Con i suoi laser, effetti visivi, successi, grande suono e tonanti basse frequenze che attraversavano i corpi, Marshmello ha conquistato ieri un pubblico infuocato durante il suo passaggio nelle Pianure.

• Leggi anche: [EN IMAGES] Louis-Jean Cormier al FEQ: la forza del collettivo

• Leggi anche: Infortunio del cantante dei Rage Against the Machine: la FEQ spera

Il pubblico, che conosceva bene il repertorio dell’artista, si è divertito a suon di ritmi spesso sincopati e potentemente dispiegati dall’uomo con la testa di marshmallow.

Il DJ 30enne di Filadelfia si è presentato sul palco intorno alle 22:15 con filmati di lui che eseguiva una passeggiata nello spazio in costume da astronauta.

In due colpi, tre movimenti, si lanciarono getti di fumo e un’esplosione di coriandoli. È stato spento per una buona ora e mezza di suoni electro e spaziali trasmessi ad alta intensità e in modo spettacolare.

“Sei pronto, Quebec?” Marshmello distribuiva l’uno e l’altro, arrampicandosi spesso sulla struttura dove erano sistemati i suoi attrezzi da lavoro.

In occasione Tornare in tempo, i fan stavano saltellando solidamente sulle pianure. In occasione Qui con mela gente cantava, proprio come durante il successo felice e altre volte. Marshmello è riuscito, per tutta la serata, a mantenere un livello di energia di 10.

Come ogni buon DJ che si rispetti, Christopher Comstock provoca scariche di adrenalina con estratti, tra gli altri, di Un esercito di sette nazioni strisce bianche, Ci piace festeggiare Vengaboys e Smells Like Teen Spirit del Nirvana.

Abbandonò, nella parte finale del suo spettacolo, i ritmi sincopati, che cominciavano ad essere un po’ ridondanti, con una buona versione di Numerosingolo che ha lanciato a giugno, Sii gentile con la voce di Halsey e Venire andare. È stato bello, dopo tutto il frastuono, ascoltare alcune melodie sostenute prima che finisse con l’esplosione di una serie di petardi.

Come vuole la tradizione, durante questa festa elettronica, gli articoli da spiaggia erano in abbondanza tra la folla: noodles da piscina multicolori, palloni da spiaggia, squali volanti e… un pupazzo gonfiabile maschile.

Oliver in fiamme

Va tutto bene, le fiamme, il fumo, i raggi laser, ma, per essere godibili, le serate electro devono essere prima di tutto fatte di buono battiti.


[EN IMAGES]    FEQ: Pubblico in fiamme per Marshmello

Foto per gentile concessione di Stéphane Bourgeois

Cosa aveva capito Oliver Heldens prima dell’arrivo di Marshmello. Bene battitine aveva una grande quantità nel suo computer.

Il DJ olandese si è appoggiato al suo singolo Koala con alcune battute di Madonna, una versione diSono nato per amarti di Bacio e Il mostro Chic, creando un’atmosfera da club sovralimentata. Ha dato fuoco alle pianure. Ha anche ballato nelle tende aziendali e nell’area VIP. È bene dire. Potrebbe essere.

Abbiamo anche ottenuto una versione remixata e più veloce diUn altro mattone nel muro, parte 2 dei Pink Floyd, Una bella storia di Fugain e il suo Big Bazaar e Disincantato di Mylène Farmer per porre fine alla sua performance. Cos’altro posso dire… Oliver Heldens è stato impeccabile nelle pianure.

“Sei fantastico. Ti amo, Quebec!” si lanciò, dietro la sua attrezzatura. Diciamo che il DJ 27enne di Rotterdam aveva alzato l’asticella per Marshmello.

Casa sua


[EN IMAGES]    FEQ: Pubblico in fiamme per Marshmello

Foto per gentile concessione di Stéphane Bourgeois

Conosciuto come Millimetrik, Pascal Asselin, DJ di Quebec City, si è divertito moltissimo quando si è esibito sul grande palco di Plaines alle 19:00 per dare il via alla serata.

Intense, epiche e memorabili sono le tre parole che sono uscite dalla sua bocca quando gli è stato chiesto di riassumere i suoi 35 minuti di permanenza sul tabellone.

“Ho spesso sognato di esibirmi nelle pianure, dicendo a me stesso che non si poteva fare e che ero troppo piccolo per farlo”, ha detto in un’intervista nel backstage, dopo la sua esibizione.

Millimetrik aveva già acquistato il suo pass per il Festival quando il direttore della programmazione, Louis Bellavance, gli ha offerto di partecipare questa sera.

“Non volevo perdere Rage contro la Macchina”, ha detto, ora desiderando che fosse possibile.

Accompagnato dal batterista Jean-Michel Perrier e da due ballerini, Millimetrik ha offerto diversi brani del suo album Inzuppato di sole, lanciato lo scorso anno. Dominic Pelletier e Liana Bureau sono venuti a cantare alcuni titoli davanti a un buon pubblico, il più grande della sua carriera.

“È la nostra casa qui. Non hai idea di quanto sia bello essere nella tua città e su questo cazzo stage there”, ha lanciato all’inizio della sua visita alle tavole.

Abbiamo potuto vedere una bandiera del Quebec davanti al palco e ci siamo sentiti benissimo vibrazioni impostato durante Il figlio del fuoco.

Millimetrik ha iniziato la sua esibizione con molta batteria e percussioni elettroniche. Un cenno al suo passato di batterista. Ciò che ha dato una voce estiva, dinamica e con un grande suono.

“Ho avuto tutti i tipi di pensieri mentre mi preparavo per questo spettacolo. Ho scelto di andare con il mio colore ed essere me stessa. Quello che faccio è house più leggero con le percussioni. 10 o 15 anni fa, quando ero più giovane, avrei fatto come tutti gli altri. Non lo dico per vantarmi, ma ho incorporato i suoni della batteria nella mia musica per 10 anni. Io ci credo”, ha detto.

Con la cancellazione della performance dell’australiana Alison Wonderland a causa di una malattia, i fan di battiti avevano diritto a Oliver Lee e James Carter, del duo britannico Snakehips.

Abbiamo riconosciuto Fai festa (qui dentro) di DMX, settembre di Earth Wind and Fire e le conquiste non partire e Tutti i miei amici.

Add Comment