Due medaglie d’argento per Kim Boutin ai mondiali di short track

Boutin e Dion hanno entrambi vinto l’argento nei 1.500 m tra gli applausi dei fan.

Boutin ha poi vinto una seconda medaglia d’argento, questa volta nei 500 m. Un po’ largo in una virata, il Quebecer è stato sorpreso dall’olandese Xandra Velzeboer e non è riuscito a raggiungerla.

Velzeboer ha vinto in 42.476 secondi, seguito da Boutin in 42.570, davanti a un’altra olandese, Yara van Kerkhof (42.642). Alyson Charles è arrivata 4a (42.772).

Medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Pechino nei 500 metri, Boutin dice di essere più in forma che mai.

Pechino è stato per me un modo per voltare pagina sui miei ultimi Giochi, ha riconosciuto lo skater di Sherbrooke, è stato un modo per entrare in qualcosa di cui ero felice sul ghiaccio. Ho ridotto un po’ la mia prestazione per essere felice sul ghiaccio, ma ora sto cercando di unire le due cose. Quella sarà la mia sfida.

Boutin è primo nella classifica cumulativa e può quindi puntare al titolo di campione del mondo domenica.

La cosa più difficile nei mondiali è essere coerenti. Oggi ero; Devo solo fare un passo alla volta.

Condizioni del ghiaccio al molo di Caraquet, 6 aprile 2022.

Tra gli uomini, Pascal Dion ha vinto la finale dei 500m B (40.829). Steven Dubois è arrivato 3° (41.046).

Nei 1.500 m, Boutin è finito dietro Minjeong Choi della Corea del Sud e davanti a Whimin Seo, anche lui della Corea del Sud. Courtney Sarault ha fatto una rimonta all’ultimo giro, ma il suo tentativo non è stato sufficiente per guadagnare un posto sul podio. Si è dovuta accontentare del 4° posto.

Boutin è passato rapidamente in vantaggio. È stata superata da Choi a quattro giri dalla fine e non è riuscita a prenderla.

Sono davvero contento della mia gara nei 1500m; Ero un po’ più interessato alla strategia. Avrei potuto prevedere che la mia rivale sarebbe andata all’esterno… È un prossimo obiettivo: proverò a sfidarla da quella parte.

È davanti a una pattinatrice coreana durante un turno.

Kim Boutin ai Campionati mondiali di pattinaggio di velocità su pista corta a Montreal

Foto: La stampa canadese / Graham Hughes

Nei 1.500 m maschili, Dion ha anche preferito insediarsi rapidamente tra i primi in gara. L’ungherese Shaoang Liu lo ha superato per prendere la medaglia d’oro. Il belga Stijn Desmet è arrivato 3°.

I due pattinatori si congratulano calorosamente a vicenda dopo la gara.

Pascal Dion è finito alle spalle di Shaoang Liu sabato a Montreal.

Foto: La stampa canadese / Graham Hughes

Il Quebecer Jordan Pierre-Gilles ha ottenuto il 4° posto nella finale B. Il suo connazionale Steven Dubois è stato fermato in semifinale a causa di una caduta.

Alla fine della giornata, Charles Hamelin si è assicurato di partecipare a un’ultima finale: quella della staffetta maschile. Hamelin ha aiutato il Canada a qualificarsi in questo evento. Anche la squadra femminile si è assicurata il posto in finale.

Hamelin non ha partecipato a nessuna competizione diversa dalla staffetta a questi Campionati del Mondo. Una decisione deliberata per sfruttare al meglio quest’ultima competizione.

Ho avuto i brividi nel sentire la folla cantare il mio nome… Avevo perso un po’ quei sentimenti. È davvero una bella giornata con podi sia per i ragazzi che per le ragazze. Fare il tifo per la squadra sugli spalti con la mia ragazza e mia figlia è qualcosa che volevo provare prima di dire addio al pattinaggio. Seriamente, lo adoro! Ringrazio tutti quelli che c’erano e lo rifaremo domani.

Atleti canadesi che tengono bandiere canadesi.

Condizioni del ghiaccio al molo di Caraquet, 6 aprile 2022.

Soprattutto, la pattinatrice di Sainte-Julie non sarà presente come turista.

Ovviamente vogliamo l’oro. Penso che abbiamo la squadra, abbiamo le gambe. Abbiamo dimostrato di potercela fare. Il ghiaccio era morbido, le condizioni non erano ottimali, ma abbiamo mantenuto la calma, siamo riusciti a fare dei buoni stint. Ci siamo assicurati il ​​nostro posto nella finale di A.

Finire con la mia bambina tra le braccia sarebbe il finale perfetto per me.

Le donne si sono qualificate anche per la finale della staffetta.

In perfetta sincronia, le quattro ragazze salutano la folla alzando la mano destra.

Florence Brunelle, Danae Blais, Courtney Sarault e Kim Boutin

Foto: USA TODAY SPORTS/Eric Bolte

La competizione continua in diretta domenica. Jean-Patrick Balleux sarà sulla descrizione e Marianne St-Gelais, sull’analisi.

Add Comment