ATP: E 1001 vittorie per Djokovic!

COLLABORAZIONE SPECIALE

Abbiamo diritto questa settimana all’ultima tappa sulla terra battuta prima del meeting del Grande Slam al Roland Garros. Il Masters 1000 di Roma è uno dei tornei di questa categoria che apprezzo di più, perché i migliori danno il massimo prima del grande appuntamento di Porte d’Auteuil. Inoltre, in questa fase, sono quasi tutti molto avanzati nella loro preparazione, quindi per forza di cose, i giocatori sono in grado di offrire uno spettacolo di alta qualità.

Quanto è bello vedere quanto sono piene le tribune, quanto piene, come l’Italia, con la sua panoplia di professionisti di qualità e tornei di tutti i livelli, ha riportato il Paese sulla mappa del mondo.

Novak Djokovic ci ha promesso all’inizio del torneo che era contento dei suoi progressi dal suo ritorno in azione alla fine di febbraio a Dubai. Ritiene persino che avrebbe dovuto battere Carlos Alcaraz a Madrid.

L’obiettivo che si è prefissato è quello di andare molto lontano a Roma, il che è molto logico se si tiene conto del fatto che questa domenica ha giocato una dodicesima finale in carriera al Foro Italico, che è assolutamente strabiliante! Davanti a lui abbiamo trovato il greco Stefanos Tsitsipas, che ha battuto in 5 set nella finale dello scorso anno al Roland Garros.

La battaglia è irregolare poiché Novak è semplicemente intoccabile nel primo set. Tsitsipas sembra così stanco che fatica a prendere bene la palla e ancor di più a centrarla bene. Detto questo, non credo di aver visto Nolé giocare in modo così offensivo sulla terra battuta.

Come è successo anche a lui nel quarto e mezzo, Djokovic perde le energie all’inizio del secondo set. Questa è la cattiva notizia che può essere spiegata dal fatto che ha giocato solo 15 partite quest’anno. La buona notizia però è che è riuscito a ribaltare uno svantaggio di 2-5 per vincere in due set. Si tratta del sesto titolo al Foro Italico. Ora bisognerà vedere come si comporterà al meglio dei cinque set. È ancora il favorito per il titolo.

Non posso ignorare la triste uscita di scena di Rafael Nadal dal momento che Denis Shapovalov controlla le sue emozioni abbastanza da mostrargli la via d’uscita in 3 set. Il nostro bel Rafa è sfinito e il dolore che sta provando al suo piede è insopportabile. È questa la fine per questo magnifico campione? Dice di essere stufo di soffrire e di mangiare antinfiammatori. Siamo a una settimana dal Roland Garros e ha intenzione di partecipare, accompagnato dai suoi due medici. Dita incrociate…

Félix Auger-Aliassime stupisce questa settimana mentre gioca il suo quarto torneo sulla terra battuta e il suo gioco finalmente si stabilizza su questa superficie. Stiamo parlando di un bel mix di aggressività e coerenza mentre ti esprimi secondo i tuoi doni. Non è facile, bisogna ammetterlo, giocare una prima partita contro il finalista del Monte Carlo e ottimo scorrevole Alejandro Davidovich Fokina. Il nostro Quebecer cercherà una grande vittoria in tre set. Più la partita andava avanti, migliore era Felix quando ha strappato il secondo set tiebreak, dandogli una bella spinta per il terzo set che ha vinto abbastanza facilmente.

Di fronte a Novak nei quarti, Félix ha lottato bene, ma si è rotto alla fine in ciascuno dei due set. La buona notizia è che da 5-3 per Djokovic in ogni set, vediamo il MEGLIO del nostro Quebecer che riesce a prenderci e portarci oltre. Il livello di gioco è incredibile, il ritmo è molto alto e alla fine non gli manca molto per portare avanti la partita.

In fondo, ecco la sfida, ed è stata la stessa cosa a Madrid davanti a Zverev: iniziare il match con la giusta intensità e tenere alto il dragée. Sono sicuro che arriverà, perché il gioco di livello dantesco lo porta dentro di sé!

In una nota diversa, una notizia ha attirato la mia attenzione questa settimana quando Naomi Osaka lascia la mega agenzia IMG per fondare la sua chiamata Evolve. “Voglio fare le cose a modo mio”, ci dice. Questo è il naturale passo successivo nel mio viaggio di atleta e donna d’affari. »

Mi piace molto Naomi per il suo talento sul campo da tennis e anche perché è così reale e onesta. Le auguro di trovare il suo posto attraverso le difficoltà che sta attraversando, perché so che ha buone intenzioni e può fare molto del bene intorno a lei se riesce a superare le sue paure. Essere abbastanza umili da condividere i propri problemi è positivo, ma è ancora meglio offrire una testimonianza vivente sulla strada da seguire per uscirne.

Andiamo ora con le citazioni che hanno attirato la mia attenzione negli ultimi giorni. Stefanos Tsitsipas ci dice di aver trovato un modo per far pompare l’adrenalina. “Sì, sto facendo una nuova attività a Monaco che mi aiuta a controllare meglio le mie paure. È uno sport popolare tra molte persone della mia età, ovvero il cliff jumping. “Mi chiedo anche se papà Apostolos sia felice di vedere suo figlio saltare dall’alto nell’oceano…

Franck Ramella, del Journal l’Équipe, commenta giustamente gli sforzi di Denis Shapovalov che si mette al massimo contro Rafael Nadal e Casper Ruud, ma senza l’auspicato successo davanti al norvegese. “Ruud, che è lento ad alimentare questa stagione sulla terra battuta, è stato in grado di affrontare l’irregolarità cavalleresca del canadese. È proprio vero che Denis si dà tutto per ricordarci il carattere eroico e generoso dei combattenti del Medioevo. Peccato che gli manchi un po’ di coerenza…

All’inizio del torneo, abbiamo sempre il diritto di commentare i migliori sui loro sentimenti su ciò che è appena successo e ciò che sta arrivando a Roma. Dopo il torneo di Madrid, tutti sono estasiati dalla prestazione di Carlos Alcaraz. Félix Auger-Aliassime dice di voler “essere più creativi sulla terra e che proprio, analizzando le prestazioni del giovane spagnolo, porta tutti più in alto. Questo è davvero il modo più positivo di guardare le cose.

A questo proposito, Andrey Rublev mi stupisce con franchezza quando ci dice questo: “Quello che mi piace di Alcaraz è che ama il tennis, mentre la maggior parte dei giocatori è innamorata di se stessi. grazie al tennis. “Non è affatto pazzo come analisi. ..

Inoltre, ti invitiamo domenica prossima all’inizio del più grande torneo di tennis del mondo sulla terra battuta: il Roland Garros! Fino ad allora, buona settimana!

Add Comment